NOTTI BIANCHE - F. DOSTOYEVSKY – midsummer-milano

NOTTI BIANCHE - F. DOSTOYEVSKY

Cari tutti, 

in questi tempi difficili è importante dedicare un momento per ricordare che c'è anche bellezza in questo mondo.

Perché non leggere un racconto? Ne suggerisco uno di Dostoyevsky che amo: si chiama "Notti Bianche". 

prima persona by a narratore senza nome che è un giovane che vive a San Pietroburgo, in Russia. È solo e soffre di questa solitudine. Un giorno, all'inizio dell'estate, fa amicizia con una giovane donna e si innamora gradualmente di lei, anche se sa perfettamente che la ragazza desidera ricongiungersi al suo amante di lunga data. Questo accade inevitabilmente alla fine e il narratore viene lasciato di nuovo solo: ma si rifiuta di disperare perché ora ha un prezioso momento di felicità da ricordare. 

   

INCIPIT  

"È stata una notte meravigliosa, una notte possibile solo quando siamo giovani, cari lettori. Il cielo era così stellato, così luminoso che, a guardarlo, non si poteva fare a meno di chiedersi se le persone malinconiche e capricciose potessero vivere sotto un cielo così. Anche questa è una domanda giovanile, caro lettore, molto giovanile, ma che il Signore ve la metta più spesso nel cuore!   

Link alla versione italiana:             https://www.liberliber.it/mediateca/libri/d/dostoevskij/le_notti_bianche/pdf/dostoevskij_le_notti_bianche.pdf